STORIA DEL MAKE UP: KAJAL

300Il Kajal (o Khol) che oggi usiamo sovente per definire lo sguardo e renderlo intenso e seducente ha origine antichissima: le prime tracce risalgono al XXXVI secolo a.C.!!

Il Kajal è una polvere composta di galena, malachite, antimonio e grasso animale ed originariamente veniva utilizzata proprio come polvere e applicata all’interno dell’occhio e sulla palpebra con bastoncini.

imagesIl primo utilizzo del Kajal era di protezione: applicato all’interno dell’occhio preveniva le infezioni e le disfunzioni della vista, come la miopia e l’astigmatismo. In molti paesi arabi e asiatici questo cosmetico veniva applicato ai bambini per proteggerli dal malocchio ed inoltre, scurire le palpebre, impediva di essere abbagliati dal sole.

Al kajal venivano attribuiti innumerevoli poteri quasi magici,e la sua polvere e’ stata persino trovata nelle tombe delle mogli dei faraoni perchè ritenuto utile per la vita Eterna.

Oggi il Kajal si trova maggiormente in forma di matita morbida, ideale per sottolineare lo sguardo, da applicare nelle rime interne dell’occhio (MATITA KAJAL NERA 2 €)

290Volete imitare la bellezza delle donne mediorientali e indiane, in particolare i loro occhi resi penetranti e luminosi? Il kajal applicato all’interno dell’occhio ne mette immediatamente in risalto la geometria, esalta il colore dell’iride e crea un particolare effetto sbiancante sul bulbo oculare. Steso lungo il bordo inferiore, sfumato o allungato verso l’esterno, dona uno sguardo morbido e languido, oltre a correggerne i difetti, ingrandendo gli occhi piccoli e affusolando quelli tondi.

S.C.

Annunci

2 pensieri su “STORIA DEL MAKE UP: KAJAL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...