TUTTI IN BICI E…PEDALARE!

claudia cardinale bici epoca….Domenica 10 Maggio (la II° domenica del mese)  si celebrerà la “giornata nazionale della bicicletta” promossa dal Ministero dell’ambiente. Dal 2010 questo rappresenta un appuntamento per sensibilizzare e promuovere iniziative a favore di una mobilità ecologica e sostenibile.

Muoversi perle vie della propria città senza inquinare, facendo esercizio fisico, facendo bene a se stessi, agli altri e all’ambiente…non male no?

Pedalare, pedalare e pedalare…. La bici è ideale per bruciare i grassi essendo un’attività aerobica regolare e a bassa intensità, aiuta a controllare la glicemia, colesterolo e trigliceridi. Quindi, perché non andare a far le piccole commissioni come la spesa, pagare le bollette in posta o addirittura recarsi al lavoro in bicicletta? Nulla di più positivo, dunque, per la salute e per l’umore, visto che pedalare all’aria aperta migliora l’umore (come accade per tutti gli sport) grazie al rilascio di endorfine.

bicicletta-tonificante-anteprima-600x432-681042

Bicicletta in Rosa: 

Untitled design (4)chestoria_03Anne Londonderry Kopchovsky, ebrea emigrata negli Stati Uniti, divenne  simbolo della libertà femminile perché, nel giugno 1894, fu la prima donna a fare il giro del mondo in bicicletta. A ventitré anni, raccolse una sfida: nessuna donna avrebbe potuto fare il giro del mondo in bicicletta. Le condizioni ?chestoria_01Un solo abito, un solo cambio di biancheria e senza soldi ( li avrebbe dovuti guadagnare durante il viaggio).

Abbandonò la famiglia e i tre figli, accantonò gonne lunghe e corsetti e pedalando part’ da Boston e, passando per Parigi, Gerusalemme e Singapore, giunse in Cina, tra inimmaginabili difficoltà, sopportando calunnie (“troppo mascolina per una donna”) e finendo anche in prigione. Al rientro in patria ebbe un’accoglienza trionfale e venne eletta simbolo della lotta femminile.

Lasciate che vi dica cosa penso dell’andare in bicicletta. Penso che la bici abbia fatto per l’emancipazione delle donne di più di ogni altra cosa al mondo. Dà alle donne la sensazione di libertà e di completa autonomia. Gioisco ogni volta che vedo in giro una donna pedalare… immagine senza ostacoli della libera femminilità.” Susan B. Anthony,  avvocato americano per i diritti civili e uno dei simboli del XIX secolo del movimento per l’emancipazione femminile (1896).

alfonsinaL’Italiana Alfonsina Morini, partecipò a diverse gare sportive tra cui il Giro di Lombardia e, sopratutto, il Giro d’Italia. Rischioò l’eliminazione in quanto donna ma non accadde: il compromesso fu che lei potesse partecipare ma non entrare in graduatoria. Presto viene proclamata “miglior ciclista italiana” tanto da finire in tournée persino a San Pietroburgo, in Russia, e ricevere una medaglia dagli zar. Compete con ciclisti uomini e nel 1911 stabilisce il record mondiale di velocità femminile.

http://www.ifyouagency.com

S.C.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...